LOGO DRONET
 Home | Chi siamo | Convegni | News & Comunicazioni | Pubblicazioni  Video Gallery   
informazioni perinformazioni per operatori delle tossicodipendenze
mail to   feed rss

NOTIZIE E COMUNICAZIONI - Approfondimento notizia
 
20-11-2013
Minori e gioco d’azzardo, determinante il controllo dei genitori quale fattore di protezione
Fonte: Addiction
invia articolo

Titolo originale e autori: Lee GP, Stuart EAz, Ialongo NS et al. Parental monitoring trajectories and gambling among a longitudinal cohort of urban youth, Addiction, Accepted manuscript online: 6 nov 2013.-


In occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, si ritiene importante prestare attenzione a come, anche in paesi industrializzati, molti giovani vivano ancora in condizioni di grave compromissione sociale e sanitaria. Il gioco d'azzardo minorile è un problema di salute pubblica di crescente preoccupazione in tutto il mondo. Una revisione degli studi condotti in Nord America, Europa, e Australia ha scoperto come oltre l’80% dei giovani abbiano provato a giocare d’azzardo nel corso della loro vita e come nel 2-13% siano state riscontrate problematiche presenti nei manuali diagnostici. Scopo di uno studio condotto dalla Columbia University (USA) era verificare l’associazione fra controllo genitoriale durante la prima adolescenza – ovvero il modo in cui i genitori si mantengono informati rispetto alle attività dei propri figli e ne influenzano il comportamento attraverso atteggiamenti, regole e stili comunicativi – e i comportamenti afferenti al gioco d’azzardo riscontrati nei giovani adulti. Al campione (514 soggetti) è stato chiesto di partecipare ad alcuni test finalizzati a comprendere le tipologie di controllo genitoriale (sugli adolescenti dagli 11 ai 14 anni) e i comportamenti legati al gioco d’azzardo (per i giovani adulti dai 16 ai 22 anni).
Dai risultati è emerso come il controllo da parte dei genitori segua due traiettorie: per l’85% rimane stabile – ad alti livelli – dagli 11 ai 14 anni; per il 15% il controllo parte ad 11 anni già a livelli significativamente più bassi, per poi calare ulteriormente fino ai 14 anni. Lo scarso controllo da parte dei genitori in questa fascia d’età risulta significativamente associato a comportamenti afferenti al gioco d’azzardo nei giovani adulti. Il fattore di rischio ritenuto maggiormente influente è l’ambiente in cui i giovani vivono. I ricercatori sottolineano, in conclusione, come questo studio contribuisca ad identificare specifici elementi di prevenzione del gioco d’azzardo ed in particolare il ruolo cruciale del controllo da parte dei genitori come fattore protettivo.


Redattore: Staff Dronet
Indirizzo: www.dronet.org
Email: info@dronet.org
 

Torna indietro

Primo Piano

 

Vocabolari
VOCABOLARI

- Alcohol and drug terms - WHO
- Terminology & information - UNODC

 


Oggi i giornali parlano di droga





Home | FAQ's | Site Map | Credits | Help | Informativa sull'utiizzo dei cookie | RSS feed rss
N N D Network Nazionale sulle Dipendenze
In collaborazione con: AKADEMEIA Accademia Europea Studi e Ricerche in Medicina Preventiva e Comunitaria